Maltempo e calamità naturali: in arrivo norma per assicurazione casa obbligatoria?

Assicurazione contro il maltempo e le calamità naturali

assicurazione danni idreologiciIl peggioramento del clima nel nostro Paese, che sta rendendo evidente ogni giorno di più il dissesto idrogeologico che caratterizza il nostro suolo ed i danni ingenti che molti italiani continuano a subire, a cominciare dalla perdita della casa di fronte a sempre più frequenti fenomeni di maltempo accentuato, con la Stato sempre meno pronto ad aiutarti nella ricostruzione o che lo fa in tempi biblici, sta spingendo verso una direzione che investirebbe con forza il mondo delle assicurazioni.

Il Governo Renzi sta pensando (ma è una discussione che tutti i governi italiani degli ultimi anni hanno tentato di aprire) d’inserire una norma nel nostro ordinamento che obblighi i proprietari di case, negozi, uffici ecc. ecc. a stipulare un’assicurazione che copra i danni di calamità naturali. Il costo della polizza sarebbe poi, in parte o totalmente, scaricabile dalla dichiarazione dei redditi.

Gia in passato avevamo parlato dell’assicurazione contro i danni della grandine ma in questo caso la copertura sarebbe più ampia.

Proprio in queste ore ad un’ipotesi del genere starebbero lavorando principalmente il ministero dello Sviluppo economico e quello delle Infrastrutture.
Si discute anche se tale copertura assicurativa obbligatoria debba essere imposta pure agli edifici della Pubblica Amministrazione, centrale e locale, ed agli Enti Statali.

Il governo farà un grande piano nazionale sul rischio idrogeologico e conseguenti interventi da fare. Almeno potremo dire che abbiamo fatto davvero tutto il possibile per proteggere un territorio tanto fragile come il nostro. Siamo vicini alle famiglie delle vittime e cerchiamo di affrontare al nostro meglio fragilità enormi dal punto di vista idrogeologico“, queste le parole pronunciate ieri ad Alessandria proprio dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio.

Delrio ha aggiunto che il Governo permetterà anche l’accensione di nuovi mutui fino a 3 miliardi di euro a tasso zero a tutti i comuni che intendono investire sul miglioramento delle condizioni idrogeologiche del proprio territorio, e che l’eventuale assicurazione obbligatoria sarà decisa insieme al Parlamento ed assolutamente non per decreto.

Il Ministero delle Infrastrutture con il ministro Maurizio Lupi ed il vice Riccardo Nencini hanno intanto annunciato che a breve verrà siglato un accordo ufficiale proprio tra Governo ed un gruppo di compagnie di assicurazione, per agevolazioni di carattere fiscale per le polizze su questo tema.

Vota


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi