Legge di stabilità e controlli elettronici sull’assicurazione RCA auto

Gli autovelox ora controllano assicurazione e revisione

La  legge di stabilità affronterà punti molto delicati sul fronte delle RCA auto, prevedendo delle nuove misure che mirino a ridurre un forte fenomeno di evasione presente nel settore, con autovelox e altri dispositivi elettronici che controlleranno in automatico la validità dell’assicurazione e della revisione.

Dispositivi elettronici nella nuova legge di stabilità per il controllo sulle Assicurazioni RC auto
Al fine di ridurre il crescente fenomeno dei veicoli sprovvisti di un’adeguata copertura assicurativa, è stata prevista l’ introduzione di nuove misure sulla Rca auto, introducendo degli appositi sistemi telematici che permettano un rapido controllo sulle stesse, ed in particolare sullo stato di revisione e validità dell’ assicurazione verso terzi.

L’ articolo 44 della nuova legge di stabilità, quindi, stabilisce un controllo sull’ assicurazione delle auto in modo automatico con i dispositivi elettronici, senza cioè che il tutto sia accompagnato da una verifica di altre violazioni del codice della strada.

In pratica dispositivi elettronici come autovelox, tutor e accessi sulla zona a traffico limitato, andrebbero ben oltre la semplice rilevazione della velocità o all’ accesso ad una ZTL, e attraverso la lettura della targa, fornirebbero interessanti informazioni sulla presenza o meno della copertura assicurativa.

Secondo gli ultimi studi del settore svolti dall’ Aci,  è infatti presente in Italia un forte problema sul fronte delle assicurazioni. Oltre quattro milioni di veicoli, sono sprovvisti di una adeguata copertura assicurativa e più della metà ( 2,8 milioni circa) è in relazione alle vetture.

Da qui la necessità di dover trovare una soluzione per arginare il fenomeno delle frodi assicurative, complice il costo delle polizze più care di tutta Europa insieme alla forte crisi del momento, che induce molti automobilisti alla ricerca di tagliandi Rca falsi decisamente meno costosi rispetto ad una originale copertura assicurativa.

Ricordiamo, infine, che in caso di mancata copertura assicurativa sul veicolo, è applicata una sanzione di circa 841 euro e il sequestro  del veicolo. Somma che può essere diminuita in caso di riattivazione entro trenta giorni dalla scadenza della copertura assicurativa o nel caso di rottamazione dell’ auto entro trenta giorni dalla scadenza della contestazione di mancata assicurazione.

Vota


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi