Assicurazioni, novità dal Ddl sulle liberalizzazioni

renziIl nuovo Decreto Legge del Governo Renzi, in materia di liberalizzazioni, potrebbe portare importanti novità al settore assicurativo. Ad esempio, da aprile non ci sarà più il tagliando cartaceo da esporre sul parabrezza, sarà il Targa System ad effettuare i controlli sull’RC Auto virtuale, basterà solo avere un indirizzo di posta elettronica.

La targa dell’auto funzionerà come una sorta di carta di identità del veicolo, e incrociando i dati delle forze dell’Ordine, del ministero e dell’Agenzie delle Entrate sarà possibile effettuare controlli più semplici, rapidi ed efficaci, riducendo tempi, costi, ed eventuali errori.

Le sanzioni per chi circolerà con assicurazione scaduta saranno più pesanti: 841 euro e sequestro del veicolo. Se poi l’auto circolava con assicurazione falsa o contraffatta, si rischia anche la sospensione della patente e la confisca del veicolo. Il Decreto non prevede però solo un inasprimento delle pene e nuove modalità di controllo, grazie ad una maggiore concorrenza ci saranno prezzi più bassi, o almeno questo è quello che tutti si auspicano.

Uno sconto rilevante, ad esempio, potrà venire dal cosiddetto “alcol stop”: un etilometro che impedirà l’avviamento dell’auto in caso di ebbrezza. Allo stesso modo, anche chi accetta l’installazione di una sorta di “scatola nera” nel veicolo, avrà sconti dalle compagnie assicurative.

Per le assicurazioni poi non sarà più possibile applicare tariffe di favore ai clienti affezionati, e questo dovrebbe portare a maggiore trasparenza e correttezza. Non ci resta che attendere e vedere se le nuove idee sortiranno i risultati sperati.

Vota


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi