Assicurazioni auto e la scatola nera

Assicurazione RC e scatola nera

Il panorama assicurativo italiano, fra i più complessi e misteriosi per quel che riguarda prezzi, sinistri e statistiche pari a veri e propri bollettini di guerra, ad oggi può forse intraprendere la strada della chiarezza, della trasparenza e del risparmio.

come? Tramite l’utilizzo di una vera e propria scatola nera sui veicoli, iniziativa introdotta dalla riforma Monti.

Andiamo a scoprire perché la scatola nera avrebbe dovuto rendere la situazione delle assicurazioni automobilistiche più chiara e meno dispendiosa.

Si tratta di un dispositivo, similmente a quelli installati su aerei, navi e veicoli da trasporto, che consente di tener traccia del comportamento e della guida di un conducente, registrando dati ed informazioni, utili per molteplici scopi.

In primo luogo, per chiarire molto più facilmente le responsabilità per sinistri ed incidenti, di qualsiasi tipo, poi anche per una questione di sicurezza, grazie ad appositi sistemi di segnalazione in caso di infortunio, in grado di mettere in contatto coi soccorsi abbastanza velocemente (o sistemi con funzione di antifurto), non ultimo, per diminuire le frodi, grazie appunto ai dati registrati sul dispositivo elettronico, in grado di smascherare facilmente eventuali “finti incidenti” o vere e proprie truffe ai danni delle compagnie.

Perché tutto ciò non ha funzionato, e come mai i prezzi sono sempre alle stelle, fra i più alti in Europa ed al mondo?

Perché l’installazione delle scatole nere, non è obbligatoria, al contrario degli USA.
La non obbligatorietà dell’installazione della scatola nera non ha consentito una diffusione in larga scala del prodotto, in grado di apportare i benefici sopra indicati (anche perché in caso di installazione volontaria, si arrivava a spese maggiori del normale, almeno nei primi tempi).

L’esecutivo sta pensando di prendere la strada dell’obbligatorietà, anche se non c’è nulla di chiaro in merito.

Staremo a vedere cosa succederà e se finalmente potremo avere più sicurezza per strada, e minori esborsi per il mantenimento dell’RC Auto.

Vota


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi