Assicurazione per la responsabilità civile dei medici obbligatoria: nessuna sanzione per i trasgressori

Assicurazione per Medici obbligatoria?

assicurazione-medico-obbligatoriaSulla questione dell’assicurazione obbligatoria per i liberi professionisti ne avevamo parlato già nel 2011, adesso con gli importanti provvedimenti del 15 Agosto, in cui si è resa obbligatoria la stipula di un’assicurazione per la responsabilità civile per medici, liberi professionisti e molte altre categorie, si è cercato di regolarizzare un settore, sopratutto quello della medicina, che può contare nostro malgrado su un numero sempre più crescente di contenziosi, errori e richieste di risarcimento.

Tuttavia, come lo stesso Ordine dei Medici ha comunicato, ad oggi non esiste alcuna sanzione per chi non si assicura e così sono ancora molti i medici che preferiscono non pagare i costi di polizze (comunque non irrisorie), contro la responsabilità civile.

Come già avvenuto quindi per l’obbligo dei POS per i liberi professionisti, anche per i medici non ci sarà alcuna multa o sanzione, e ciò praticamente ha lasciato immutata la situazione, che appunto non è assolutamente cambiata con l’introduzione della nuova legge.

Fra la maggioranza dei ricorsi, rientrano diagnosi sbagliate ed errori terapeutici (circa 15,5% del totale delle segnalazioni), mentre sono più basse le controversie per gli interventi chirurgici.

Tuttavia, considerata la vastità della materia e l’assenza di regolamentazioni del settore, il costo di una polizza oscilla molto a seconda del rischio che il medico è costretto ad affrontare; così il premio di un neurochirurgo sarà quattro volte più alto rispetto a quello di un odontoiatra o di un medico generico, senza nessun “limite” o parametri di riferimento.

Come di consueto si procede sempre “all’italiana”, dove obblighi apparenti non vengono rispettati.

Molti medici si sono ovviamente adeguati alla legge, anche per offrire un certo standard di sicurezza e qualità ai propri pazienti, altri hanno deciso di sottoscrivere solo l’assicurazione RC dell’Ordine.

Se si pensi però che ancora oggi si combatte l’abusivismo, per queste professioni, è evidente che sono ancora tanti i passi da fare per allinearsi agli standard europei ed internazionali più elevati.

Vota


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi