Assicurazione sulla vita

Guida alla polizze vita

polizza assicurazione vitaI motivi che spingono una persona a sottoscrivere una assicurazione sulla vita sono molteplici e differenti tra loro. Tralasciando le motivazioni, osserviamo che questo è un modo totalmente nuovo in Italia e di conseguenza poco conosciuto, per chi intende quindi stipulare una assicurazione di questo tipo è bene sapere di cosa si parla e quali possono essere le cose più importanti da valutare.

Generalmente una classica assicurazione sulla vita prevede il versamento di un premio da parte della persona assicurata al momento della stipula e successivamente in quote versate annualmente, o, a seconda del tipo di contratto, mensilmente.

Alla scadenza prefissata dalla assicurazione se il beneficiario è ancora in vita gli viene pagato il capitale in un’unica soluzione oppure in rendita vitalizia (anche questo a seconda del contratto), se invece il beneficiario è deceduto non si ha diritto a nulla.

Ovviamente ci sono anche polizze vita miste che prevedono altri tipi di soluzioni, come per esempio il cambio del beneficiario in caso di morte di quello “originale”.

Ci sono alcune “voci” che vanno tenute assolutamente in considerazione una volta fatto il preventivo e scelta la tipologia di polizza desiderata, voci che riguardano la sfera finanziaria del contratto, non dimentichiamoci infatti che assicurare la vita significa investire dei soldi per il futuro proprio o dei propri cari.

Cominciamo dai caricamenti, che riguardano la percentuale trattenuta dalla compagnia di assicurazione e che sono alla base della preferenza tra le diverse imprese; altra voce importante è il trattamento fiscale che la compagnia riserva ai propri clienti; da valutare ovviamente anche il rendimento, che ovviamente riguarda i risultati garantiti ed attesi della polizza; la retrocessione (diminuzione del capitale) ed infine il riscatto, perché molte polizze prevedono un termine prima del quale le somme vengono comunque rimborsate ma sono inferiori a causa di alcune penali che vengono inserite.

Valutare tutte queste voci è una cosa per nulla semplice, i prospetti devono essere ben chiari e leggibili anche da chi non si interessa molto di economia.

Il consiglio è di diffidare da contratti nebulosi e pieni zeppi di promesse e penali.

Una assicuazione sulla vita può essere un buon investimento ma non sempre.

Vota


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi